viaggi e stile

Casalvecchio Siculo_Stile Country con le bluse della collezione Curvy

My Beautiful Sicily

Nella Valle d’Agró, sopra Savoca, nella Provincia di Messina, ho scoperto un antico borgo di cui sconoscevo l’esistenza, che mi è piaciuto molto, in cui ho passato un bellissimo pomeriggio: Casalvecchio Siculo.

Un luogo ricco di storia, di particolari architettonici e di suggestivi scorci medievali.

In questo percorso ho indossato delle camicie e bluse della collezione Curvy o Taglie Comode, che ho in negozio da questa stagione, dalla 46 alla 52. Essendo abbastanza grandi e lunghe le ho blusate dentro un paio di jeans, a cui ho fatto i risvoltini e con un paio di stivaletti color cuoio è venuto fuori un look country che mi è piaciuto molto perché rispecchia la mia natura selvaggia e trovo che le camicie oversize siano molto chic.

All’ingresso del paese vi è una piazzetta con delle scalinate, recentemente ricostruite e rivestite in pietra, con una fontana e un monumento dedicato ai caduti casalvetini in tutte le guerre. Indosso avevo un camicione bianco trasparente con pois ricamati in rilievo. Adoro mettere camicie grandi sopra i jeans stretti, talvolta sono più sensuali delle cose aderenti, specialmente se sono un po’ trasparenti.

Il centro abitato è caratterizzato da un intreccio di viuzze e sottopassi tipici dell’architettura medievale araba e spagnola. Dalle stradine a seconda dei punti si vedono i tetti e i campanili.

Salendo nella parte alta del paese arrivo alla Chiesa Barocca della Santissima Annunziata del  XVI sec. La cosa più deliziosa che mi ha colpito è stato il portale in miniatura accanto all’ingresso, un amore!

Un po’ più su si arriva alla fontana Acqua Ruggia, così chiamata perché secondo la leggenda vi si sarebbe fermato a bere il conte Ruggero II. Un angolo molto carino e ben curato, in cui oltre alle fontane vi è un antico abbeveratoio per animali, un lavatoio e una raffigurazione, in ceramica, della vita contadina e del santo padrono Sant’Onofrio. Qui sfoggiavo una camiciona con collettino gialla a pois, di supertendenza, bellissima da indossare anche come vestito con un cinturone in vita.

Con una bella blusa a girocollo color corallo con micro pois ricamati, che col jeans blu spiccava particolarmente sono andata a visitare la Chiesa di Sant’Onofrio, Cattedrale di Casalvecchio, che per fortuna era aperta ed ho potuto ammirare l’interno, di cui ho apprezzato molto i colori, le decorazioni e il soffitto in legno. La sua costruzione risale al XVII sec. e la facciata è in stile barocco con pietra locale.  

Da lì, sulla destra, si intravedeva un piccolo campanile, sono andata a vedere di cosa si trattasse ed ho scoperto il vecchio orfanotrofio. Bellissimo il particolare della pianta di fichi d’india che  è cresciuta spontanea su quel campanile, talvolta i semi portati dal vento attecchiscono nei luoghi più improbabili. Uno angolo molto suggestivo, un luogo che mi ha fatto tenerezza al pensiero di ciò che un tempo rappresentasse.

Ho fatto un break nell’unico Bar del paese, in cui ho gustato un buonissimo gelato artigianale. Sotto questo bar avrei dovuto visitare la Piazza Vecchia, centro del paese medievale dove sono ancora conservati degli splendidi portali in pietra, ma ha iniziato a piovere e così mi sono diretta a valle per visitare il monumento più importante di Casalvecchio Siculo, la splendida Chiesa dei SS Pietro e Paolo D’Agró del XII sec. Prima però, mi sono fermata a fare una foto lungo la strada perché la campagna intorno era troppo bella. Con una blusa rosa a fiori mi sono seduta su un muretto in pietra e poi ho ammirato la Chiesa dall’alto e mi sono immaginata il mio futuro in campagna. 

La Chiesa dei SS Pietro e Paolo d’Agrò fu edificata dal conte normanno Ruggero II ed è l’opera più importante della Valle d’Agrò. La sua architettura è una miscela di stile bizantino, arabo e normanno, un vero e proprio gioiello, che ha elementi in comune con la Chiesa dei SS Pietro e Paolo di Itala.

In questo posto magico in cui sembra di rivivere l’epoca normanna, con un camicione nero a pois che ho annodato per blusarlo sui fianchi, si conclude il mio meraviglioso giro a Casalvecchio Siculo. Vi ho mostrato la metà delle tante cose che potete vedere, io stessa ci ritornerò presto. Mi ha fatto piacere vedere tanti vasi fioriti e un’attenzione al verde, le campagne sono stupende e curate, e si vede in paese una volontà di valorizzare il borgo. Complimenti ai Casalvetini, una casetta antica lì tutta per me non mi dispiacerebbe affatto. Se potessi ristrutturerei l’antico orfanotrofio, il luogo che mi ha colpito di più nel centro abitato.

Amiche Curvy e non, venite a trovarmi in negozio, ci sono tante cose belle per voi! Spero che le proposte stile Country e l’articolo vi siano piaciuti e mi raccomando fatemi avere dei feedback

💖🙋‍♀️💖

Leave a Response